Migidio Bourifa: il testimonial

Migidio Bourifa
Migidio Bourifa

Migidio Bourifa, direttore tecnico e ideatore del percorso della Mezza Maratona dei Mille “Città di Bergamo”, è un atleta italiano di origine marocchine quattro volte campione nazionale di maratona. Nato a Casablanca il 31 gennaio 1969, vive a Desenzano del Garda con la moglie Silvia e le due figlie Martina e Gaia.
Allenato dall’ex-maratoneta ferrarese Massimo Magnani, dal 1996 è tesserato per l’Atletica Valle Brembana. Artigiano in una ditta di programmazione macchine utensili, ha prima conciliato lavoro e corsa, per poi fare di quest’ultima la sua professione dopo il debutto alla Maratona di Torino dove arrivò settimo con un tempo di 2h 15’ 35.
Da allora ha corso altre 27 maratone tra le quali anche Mondiali ed Europei, ha vestito ben 9 volte la maglia Azzurra sulla distanza della maratona e mezza maratona, e da alcune stagioni è considerato uno dei migliori specialisti italiani sulla distanza. Nel 2000 ha vinto la Maratona di Padova. Nella primavera del 2002 a Parigi è arrivato 3° fissando il suo record personale sulla distanza a 2h09’07”.

Ha poi partecipato agli Europei di Monaco, classificandosi decimo e contribuendo al terzo posto dell’Italia nella Coppa Europa. Un incidente stradale lo ha tenuto lontano dalle competizioni fino al 2005, facendolo rinunciare anche ai Giochi Olimpici di Atene, quando ha vinto la Maratona di Trieste in 2h10’48”.
Il suo miglior tempo sulla distanza della mezza maratona lo segna nel 2007 a Roma con 2h10’30, incoronandolo Campione Italiano, così come nel 2008 con 2h12’52 a Parigi. Il secondo titolo italiano in maratona lo ha vinto a Treviso nella primavera del 2009. A fine stagione ha poi debuttato alla New York City Marathon, classificandosi tredicesimo, primo italiano e primo europeo. Nell’aprile 2010 ha corso a Roma fermando il cronometro a 2h12’35, primo europeo e primo italiano, tempo che gli ha garantito la convocazione ai prossimi Europei di maratona il primo di agosto. A Barcellona è giunto settimo, secondo azzurro, con una valida prestazione.

Il 24 ottobre 2010 diventa Campione d’Italia alla Venicemarathon con 2h15’18, nono assoluto in classifica. Il 18 aprile 2011 partecipa alla Boston Marathon, la maratona più veloce della storia, dove il keniano Geoffrey Mutai vinse in 2h03’02”, nuovo primato mondiale che non sarà omologabile per diversi fattori legati al percorso. Migidio termina 14° con un più che valido 2h13’45” che gli consente di essere il primo europeo e dunque il primo italiano sul traguardo. Il 13 novembre 2011 alla Turin Marathon giunge 12° e soprattutto 3° italiano nella gara valida per il Campionato Italiano Assoluto.

A Carpi nell’ottobre 2012 vince il suo quarto titolo italiano correndo così la sua ultima maratona da professionista.